Alla scoperta di Bobbio e dintorni

Bobbio è un borgo medievale della Val Trebbia tutto da scoprire: lo potrete raggiungere facilmente da Genova percorrendo la statale 45 in direzione di Piacenza.

Un primo giro all’interno dell’abitato, percorrendo le caratteristiche vie attorno al Duomo, in particolare Via di Porta Nuova, vi regalerà scorci indimenticabili.

La cittadina viene quasi sempre ricordata per la celebre Abbazia di San Colombano, costruita dai monaci benedettini tra 1456 e 1522, sulle rovine della precedente Basilica di epoca romana. Nella cripta è custodita la tomba del Santo irlandese, mentre il museo dell’abbazia custodisce numerosi reperti di epoca romana e rinascimentale.

ponte_bobbio
Ponte Gobbo (Bobbio)

Meritano almeno una visita dall’esterno anche il Castello Malaspina Dal Verme e il Convento di San Francesco, anche se certamente ciò che attirerà immediatamente la vostra attenzione sarà il maestoso Ponte Vecchio, detto anche Ponte Gobbo, per le sue arcate irregolari. Realizzato in epoca romana, ha subito nel corso dei secoli successivi numerosi interventi, vista anche la sua lunghezze di ben 280 metri. Una curiosa leggenda narra che venne costruito dal Diavolo in una sola notte a seguito di un patto con San Colombano, che gli avrebbe promesso l’anima della prima creatura che l’avesse attraversato; ma non appena il ponte venne terminato, il Santo lo avrebbe fatto percorrere da un cane.

Se anche voi supererete il ponte vi ritroverete sulla riva opposta del fiume Trebbia, da dove potrete godere di una vista panoramica su tutto l’abitato.

Un ultimo consiglio: se preferite alla domenica un sabato alternativo, avrete allora l’occasione di trovarvi immersi nel grande e suggestivo mercato, che richiama gli abitanti di tutti i paesi vicini e non solo, dove potrete degustare direttamente gli ottimi salumi piacentini.

San_medardo_coli
San Medardo Coli

Se dopo la visita di Bobbio avrete voglia di esplorare anche i dintorni, vi propongo due semplici itinerari che faranno al caso vostro.

Riprendete la statale verso Genova e svoltate a sinistra in direzione di Coli e poi seguite le indicazioni per Peli e Baratti. Subito dopo le due frazioni, solitaria su un colle, si erge la Chiesa di San Medardo, costruita nel XII secolo, che vi regalerà uno scenario da fiaba medievale.

In alternativa tornate alla consueta statale 45 sempre in direzione di Genova, in pochi minuti supererete il paese di Marsaglia e, subito oltre il ponte, svoltando a destra, potrete raggiungere altrettanto velocemente Brugnello, che avrete sicuramente già notato durante il percorso iniziale verso Bobbio, in un’insolita posizione abbarbicato su una rupe.

Qui anche una breve sosta vi consentirà di ammirare, oltre che il fascino dell’antico borgo, anche la vista panoramica sulle spettacolari anse del fiume Trebbia e su questa valle, dove il tempo sembra essersi fermato.

Maria Valacco

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: